World Series of Boxing

 

 

Russo e Derevyanchenko cercano il bis a Londra il 9 giugno

 

Milano, 9 Maggio 2012 – Dopo una settimana dalla finale di Londra, che ha assegnato il titolo di campioni 2011/12 delle World Series of Boxing ai Dolce & Gabbana Milano Thunder, grazie alla vittoria per 4 a 1 contro la Dynamo Moscow, inizia il conto alla rovescia per le finali individuali.

L’ultimo appuntamento stagionale delle WSB si celebrerà di nuovo nella prestigiosa sede dell’ExCel Center di Londra, che sarà teatro anche del torneo olimpico, il prossimo 9 giugno.

Saranno di nuovo protagonisti sul ring i due campioni del team milanese Clemente Russo e Sergiy Derevyanchenko, vincitori del titolo già lo scorso anno e tuttora imbattuti in WSB.

Il peso medio ucraino, re di queste due ultime edizioni, affronterà il secondo nella classifica di categoria, Heybulla Mursalov, dei Baku Fires. Derevyanchenko è forse il pugile che ha più sorpreso ed impressionato nell’intera manifestazione, grazie alla sua tecnica cristallina e alla capacità di non perdere mai sangue freddo e concentrazione, anche negli incontri più impegnativi. Mursalov ha raggiunto un record in questa stagione di 6-1, venendo sconfitto solo dalla stella del Paris United Michel Tavares e collezionando anche due ko tra le sue vittorie.

La superstar Clemente Russo rappresenta l’altro fiore all’occhiello dei Milano Thunder: imbattuto nei 14 match disputati tra la prima e la seconda edizione delle World Series, campione individuale nella categoria dei +91 kg, con la convincente vittoria su Magomedrasul Medzhidov, pugile dell’anno nel 2011 e medaglia d’oro ai Mondiali di Baku. L’avversario di Russo doveva essere il bielorusso Viktar Zuyev, alle prese però con un serio problema al braccio, che gli impedirà di salire sul ring. Al suo posto combatterà per il titolo il gigante croato Filip Hrgovic, 198 cm, supermassimo dei Paris United, con un record stagionale di 5-1, con l’unica sconfitta rimediata proprio contro Zuyev ad Istanbul.

Il programma della serata viene completato da altre tre sfide prestigiose:

-          Nei 54 kg il giovanissimo Elias Emigdio, ventenne dei Mexico City Guerreros, affronterà la stella dei Baku Fires Gairbek Germakhanov, sconfitto quest’anno soltanto dal nostro Vincenzo Picardi, nei quarti di finale.

-          La corona dei pesi leggeri sarà contesa tra Adlan Abdurashidov, sconfitto nella finale per team dalla rivelazione dei Dolce & Gabbana Milano Thunder, Branimir Stankovic, dopo aver conquistato cinque incontri consecutivi, ed il messicano Juan Romero, dei Guerreros.

-          Negli 85 kg si troveranno, uno di fronte all’altro, due pugili dei Baku Fires, veri dominatori in questa categoria, Azamat Murtuzaliyev e Ramazan Magomedau.