La Boxe nella Storia

Polvere di stelle: Las Vegas 1981 . Salvador Sanchez vs Wilfredo Gomez

21 agosto del 1981 sul ring allestito nel parcheggio del Ceasar Palace di Las Vegas, per l'organizzazione  di Don King, andò  in scena uno degli incontri più attesi e spettacolari della storia del pugilato.

Il messicano Salvador Sanchez, a giudizio di chi vi scrive il miglior peso piuma della storia, metteva in palio il titolo mondiale WBC contro, il p.ricano Wilfredo Gomez, in quel momento detentore del titolo mondiale dei s.gallo WBA, che cercava di conquistare la seconda cintura mondiale della sua carriera.
Campione mondiale dilettanti nel 1974, Gomez, il miglior s.gallo della storia sempre a giudizio dello scrivente, si presentava alla sfida con Sanchez con un record impressionante di 32 vittorie, tutte prima del limite, ed un pareggio ottenuto nel suo debutto al professionismo.
Tronfio di quanto sino ad ora ottenuto in carriera Gomez si presento all'appuntamento mondiale sicuro di liberarsi di Sanchez velocemente come fatto i n precedenza con i suoi avversari.
Ma purtroppo per lui sul ring sbaglio tutto.  
Sanchez, concentrato, freddo e impeccabile tatticamente, pur non essendo un picchiatore, fece subito capire allo spavaldo p,ricano chi era il campione, atterrandolo subito nel corso della prima ripresa.
Il match sinceramente avrebbe già concludersi in quel frangente, ma Gomez, completamente groggy, riuscì, anche grazie alla benevolenza dell'arbitro Carlos Padilla, a terminare la ripresa ed arrivare alla ottava ripresa quando Sanchez lo mandò impietosamente KO.
Con questa vittoria Sanchez entrò di diritto nella leggenda del pugilato, suggellando una carriera fantastica nella quale oltre al match con Gomez viene ricordata per le straordinarie due battaglie contro Danny Lopez e per aver sconfitto nel suo ultimo incontro per kot alla quindicesima ripresa uno semi sconosciuto pugile ghanese di cui in futuro si sentirà parlare. il suo nome era Azumah Nelson.
Qualche giorno dopo questo incontro il fuoriclasse messicano morì tragicamente in un incidente automobilistico.
Wilfredo Gomez proseguì invece la sua carriera conquistando, oltre al titolo dei s.gallo anche quello dei piuma WBC battendo il connazionale Juan Laporte e dei s.piuma WBA, grazie ad un verdetto sfacciatamente casalingo nei confronti di Rocky Lockaridge, ma la sconfitta con Sanchez lo segnò profondamente sia dal punto di visita psicologico che da quello fisico.
E' che con grande piacere che riproponiamo per i lettori di Boxeringweb quella mitica sfida di circa 35 anni fa, sperando di lasciare un ricordo indelebile di due fuoriclasse delle dodici corde.
Max

 

 

clicca qui

 

https://www.youtube.com/watch?v=N0eW4hqN61I

Il match di Las Vegas riavvicinerà il pubblico anche al nostro pugilato (2)

OK

Da qualche tempo a questa parte non si fa altro che parlare di quello che è il super avvenimento degli ultimi anni, ossia della sfida del prossimo 2 maggio a Las Vegas tra i pesi welter Mayweather e Paquiao valido per un titolo mondiale che va ben al di là delle sigle. Per un attimo sembra di essere tornati ai tempi di Tyson .
Si parla di un giro complessivo di soldi incredibile che dovrebbe essere vicino ai trecento milioni di dollari (solo per le borse dei due pugili).
È un record assoluto, mai reaneppure avvicinato anche da quella che fino a qualche anno fa era considerata la categoria regina della boxe, ovviamente sto parlando dei pesi massimi.
Evidentemente le personalità opposte dei protagonisti hanno contribuito a far crescere a dismisura l’interesse nei confronti del match. Eppure i pronostici sembrano chiaramente a favore dell’americano tipico “bad boy” contro il buono e generoso Paquiao.
L’evento costruito dalla storica Top Rank di Bob Arum che è ancora un straordinario oltre che longevo uomo d’affari, sta polverizzando tutti i record a livello finanziario se è vero che per acquistare il match in pay par view ci vorranno quasi 100 dollari.
Sono convinto che un simile avvenimento serva molto anche al nostro movimento pugilistico per riavvicinare il grande pubblico a questa disciplina. Non sono sicuro se l’incontro in se stesso sarà all’altezza dell’attesa smodata . Mi sembra che Mayweather sia un pugile complessivamente di un livello superiore al suo avversario e credo che non dovrebbe avere grandi problemi a fare suo il match. Ma entrambi hanno superato i trentacinque anni e a quella età le sorprese potrebbero essere in agguato.
Sinceramente a livello tecnico non mi sembra il più grande match della storia della boxe, ma a questo punto sono molto curioso di vedere come andrà a finire.

Il match di Las Vegas riavvicinerà il pubblico anche al nostro pugilato

OK

Da qualche tempo a questa parte non si fa altro che parlare di quello che è il super avvenimento degli ultimi anni, ossia della sfida del prossimo 2 maggio a Las Vegas tra i pesi welter Mayweather e Paquiao valido per un titolo mondiale che va ben al di là delle sigle. Per un attimo sembra di essere tornati ai tempi di Tyson .
Si parla di un giro complessivo di soldi incredibile che dovrebbe essere vicino ai trecento milioni di dollari (solo per le borse dei due pugili).
È un record assoluto, mai reaneppure avvicinato anche da quella che fino a qualche anno fa era considerata la categoria regina della boxe, ovviamente sto parlando dei pesi massimi.
Evidentemente le personalità opposte dei protagonisti hanno contribuito a far crescere a dismisura l’interesse nei confronti del match. Eppure i pronostici sembrano chiaramente a favore dell’americano tipico “bad boy” contro il buono e generoso Paquiao.
L’evento costruito dalla storica Top Rank di Bob Arum che è ancora un straordinario oltre che longevo uomo d’affari, sta polverizzando tutti i record a livello finanziario se è vero che per acquistare il match in pay par view ci vorranno quasi 100 dollari.
Sono convinto che un simile avvenimento serva molto anche al nostro movimento pugilistico per riavvicinare il grande pubblico a questa disciplina. Non sono sicuro se l’incontro in se stesso sarà all’altezza dell’attesa smodata . Mi sembra che Mayweather sia un pugile complessivamente di un livello superiore al suo avversario e credo che non dovrebbe avere grandi problemi a fare suo il match. Ma entrambi hanno superato i trentacinque anni e a quella età le sorprese potrebbero essere in agguato.
Sinceramente a livello tecnico non mi sembra il più grande match della storia della boxe, ma a questo punto sono molto curioso di vedere come andrà a finire.

Le WSB non interessano né giornali, né appassionati ma vanno in TV. Perché?

WSB

Ignorate nei Paesi in cui il professionismo è ancora protagonista, non offrono un livello tecnico elevato. In Italia non interessano nè i media, nè la maggioranza degli appassionati. Eppure occupano spazi televisivi importanti. Perché?

Leggi tutto: Le WSB non interessano né giornali, né appassionati ma vanno in TV. Perché?

Ali è stato il più bravo?

aliRestando ai tempi recenti, penso che Holmes, il primo Tyson e Lewis gli siano stati superiori sul piano tecnico. Lui è sicuramente stato il più carismatico di sempre...

Leggi tutto: Ali è stato il più bravo?