Comunicati Stampa

Modifiche al regolamento del settore Lega Pro Boxe

PRINCIPALI INFORMAZIONI E MODIFICHE AL REGOLAMENTO DEL SETTORE LEGA PRO BOXE –

circolare FPI N° 43 del 15 giugno 2015

 

 

SOCIETA’ ORGANIZZATRICI

 

Le Società Organizzatrici di manifestazioni pugilistiche Pro sono costituite sotto forma di Società Sportive Dilettantistiche a responsabilità limitata (SSD). Le Società organizzatrici si suddividono in:

  1. Società Organizzatrici Senior
  2. Società Organizzatrici Junior

Società “Organizzatori Senior” (forma giuridica: SRL, SPA, SSD):

Oltre che nelle forme suindicate, le Società Organizzatrici Senior possono essere costituite sotto forma di Società per azioni (SPA) o Società a responsabilità limitata (SRL).

Possono chiedere l’affiliazione alla FPI in qualità di Organizzatori Senior le società che presentino adeguate garanzie di stabilità finanziaria e fidejussione bancaria per l’importo fissato annualmente dalla Lega Pro Boxe.

Il presidente della società che richiede di diventare Organizzatore Senior o persona dal medesimo indicata e facente parte del consiglio di amministrazione ed avente delega a rappresentare la società stessa, dovrà sostenere una prova d’esame davanti ad apposita commissione nominata dalla Lega Pro Boxe. La tassa d’esame dovrà essere versata direttamente alla Lega Pro Boxe.

L’affiliazione annuale prevede il versamento di una quota di Euro 1.000,00 (mille) da pagarsi alla FPI.

Il presidente della società o persona da lui indicata facente parte del consiglio di amministrazione ed avente delega a rappresentare la Società stessa, dovrà effettuare il tesseramento presso la FPI in qualità di dirigente sportivo con il versamento previsto di Euro 60,00 (sessanta), mentre per le altre cariche sociali la quota prevista è di Euro 30,00 (trenta).

Gli Organizzatori Senior possono organizzare:

  1. match fra pugili Pro;
  2. match fra pugili Neo Pro (esclusi gli incontri della fase finale del Campionato italiano Neo Pro);
  3. riunioni di pugilato Pro in cui siano inseriti anche match AOB

4.   incontri di Campionato Pro.

 

Società “Organizzatori Junior” (forma giuridica: SSD):

Per le nuove società che intendono affiliarsi alla FPI in qualità di Organizzatore Junior, il presidente o persona da lui indicata facente parte del consiglio di amministrazione ed avente delega a rappresentare la società stessa, dovrà effettuare il tesseramento presso la FPI in qualità di dirigente sportivo effettuando il versamento previsto di Euro 60,00 (sessanta) da pagarsi direttamente alla FPI. Per le altre cariche sociali è possibile e facoltativo il versamento di Euro 30,00 (trenta). L’affiliazione alla FPI delle Società Organizzatrici Junior si effettua direttamente alla FPI versando la quota associativa di Euro 150,00 (centocinquanta) per l’anno 2015.

Gli Organizzatori Junior possono organizzare:

1.  match fra pugili neo pro;

       2.  riunioni in cui siano inseriti al massimo 2 match fra pugili pro che non prevedano titoli in palio;

3. riunioni di pugilato in cui siano inseriti anche match fra pugili AOB (c.d. riunioni miste).

Passaggio da Organizzatore Junior a Senior

Gli Organizzatori Junior possono ottenere il passaggio a Senior alle seguenti condizioni:

  1. devono aver aderito alla Lega Pro Boxe, svolto attività per 18 mesi consecutivi ed aver organizzato almeno 10 manifestazioni pugilistiche Pro;
  2. devono aver dimostrato capacità organizzativa e stabilità finanziaria.

Dopodichè il presidente o persona da lui indicata facente parte del consiglio di amministrazione ed avente delega a rappresentare la Società stessa, dovrà sostenere una prova valutativa davanti apposita commissione nominata e disciplinata dalla Lega Pro Boxe.

Una società Junior può chiedere il passaggio a Senior anche qualora non sia rispettata la condizione di cui al suddetto punto 1) purchè presenti adeguate garanzie di stabilità finanziaria e fidejussione bancaria e il suo Presidente o persona da lui delegata abbia superato l’esame previsto davanti ad apposita commissione nominata dalla Lega Pro Boxe.

 

Organizzazione riunioni miste da parte di Associazioni Sportive Dilettantistiche (A.S.D.) settore AOB:

Le ASD possono organizzare riunioni miste comprendenti ognuna:

-        un massimo di 2 (due) incontri di Pugili Pro (senza titoli in palio)

-        un massimo di 3 (tre) incontri di Pugili Neo Pro.

 

Si ribadisce che le ASD o le SSD che chiederanno l’autorizzazione ad organizzare delle riunioni pugilistiche di attività ordinaria dovranno versare una tassa gara pari a Euro 50,00 per ogni match tra pugili Pro o Neo Pro, senza titolo in palio, esclusivamente alla Lega Pro Boxe, entro e non oltre due giorni dalla manifestazione (IBAN IT72P0886501600000000101515 – BCC Credito Cooperativo Sesto San Giovanni).

 

PUGILI PRO

Caratteristiche dei Pugili Pro

  1. combattono solo contro altri pugili pro;
  2. possono competere per titoli nazionali e internazionali;
  3. combattono da un minimo di 4 a un massimo di 12 riprese;
  4. sono assistiti da un procuratore sportivo.

Passaggio da Pugile Pro a Neo Pro

I pugili Pro che non abbiano combattuto più di 5 (cinque) match e che non abbiano superato le sei riprese, possono richiedere al settore Pro della FPI di essere ammessi allo status di Neo Pro. Tale passaggio potrà avvenire una sola volta e comporterà l’automatica risoluzione dei contratti di procura in essere.

Passaggio diretto a Pugile Pro

E’ concessa la facoltà a pugili AOB di particolare rilievo sportivo o ad atleti provenienti da altri sport da combattimento di richiedere il passaggio diretto a pugile Pro. Per questi ultimi, la richiesta dovrà essere corredata da curriculum sportivo ufficiale rilasciato  dalla  federazione di provenienza. In entrambi i casi la Lega Pro Boxe si riserva di accettare la richiesta con decisione motivata.

Passaggio al Settore Pro Boxe di Pugili italiani tesserati all’estero come Pro

Le richieste di tesseramento di pugili italiani tesserati all’estero come pugili Pro saranno oggetto di verifica da parte della Lega Pro Boxe per il rilascio del relativo nulla osta. Se in possesso dei requisiti previsti per il passaggio da Pro a Neo Pro, tali pugili potranno fare richiesta di passaggio allo status di Neo Pro.

Pugili stranieri

I pugili stranieri che intendono tesserarsi alla FPI in qualità di pugile Neo Pro o Pro, devono presentare richiesta alla FPI e alla Lega Pro Boxe e fornire nullaosta della federazione di provenienza.

Tesseramento dei pugili Pro

Per il tesseramento dei pugili Pro è necessario:

  1. inviare alla FPI il modulo “domanda di tesseramento pugile pro” debitamente compilato e firmato;
  2. effettuare il versamento della quota annuale di 170,00 euro e trasmetterne copia alla FPI;
  3. effettuare le visite mediche secondo il protocollo medico ufficiale del settore sanitario della FPI;
  4. stipulare un contratto con procuratore sportivo tesserato alla FPI.

 

 

PUGILI NEO PRO

 

Caratteristiche dei Pugili Neo Pro:

  1. combattono contro altri Neo Pro;
  2. combattono contro pugili Pro stranieri purché non abbiano disputato più di 5 match e non abbiano superato la distanza delle 6 riprese;
  3. combattono sulla distanza dei 4 round. Combattono sui 6 round nelle semifinali e finali del Campionato Italiano Neo Pro e nei casi autorizzati dalla Lega Pro Boxe;
  4. non possono essere assistiti da un procuratore sportivo.

Passaggio da AOB a Neo Pro

Possono chiedere il passaggio al Settore Lega Pro Boxe i pugili AOB  che:

  1. appartengano alla qualifica Elite (uomini) e alla qualifica Elite 1° serie (donne);
  2. siano regolarmente tesserati FPI per l’anno in corso;
  3. abbiano disputato almeno un incontro negli ultimi 12 mesi precedenti l’inoltro della richiesta di passaggio;
  1. abbiano svolto attività pugilistica conseguendo almeno un terzo (1/3) di vittorie negli ultimi tre anni di attività.

Attività AOB / Neo Pro

Ribadiamo che è consentito ad un pugile che abbia ottenuto il passaggio al Settore Lega Pro Boxe ed abbia altresì perfezionato il relativo tesseramento, di chiedere la reintegrazione alla categoria dilettanti AOB, a condizione che non abbia disputato alcun combattimento da Neo Pro.

 

Tesseramento Pugili Neo Pro

Procedura per l’inoltro della richiesta per il passaggio da AOB a Pro:

  1. la domanda di passaggio deve essere inoltrata al settore AOB della FPI per il tramite del competente comitato regionale di competenza, corredata del nullaosta della ASD di appartenenza;
  2. il settore nazionale AOB verifica che l’atleta sia in possesso dei requisiti necessari al passaggio e provvede al rilascio del nullaosta, informando tutti i Comitati Regionali ed il settore Pro della FPI attraverso una circolare;
  3. ottenuto il nullaosta il pugile deve compilare il modulo di tesseramento per Neo Pro (reperibile sul sito della FPI area Pro Boxe o sul sito della Lega Pro Boxe nella sezione Modulistica) e trasmetterlo al settore Pro della FPI;
  4. i pugili AOB tesserati per l’anno in corso che abbiano già effettuato il versamento di € 30,00 devono effettuare il versamento integrativo di € 140,00 (centoquaranta);
  5. le visite mediche prescritte per i Neo Pro sono le stesse previste dal protocollo medico ufficiale del settore sanitario della FPI per i pugili Pro.

L’accoglimento del passaggio al settore Pro cessa efficacia ove risulti che il pugile non abbia provveduto a regolarizzare il tesseramento alla categoria entro 12 mesi dal ricevimento dell’autorizzazione.

 

 

 

Passaggio da Neo Pro a Pro

Per poter ottenere il passaggio definitivo allo status di pugile Pro, il pugile Neo pro deve:

  1. aver disputato almeno 5 match oppure essersi qualificato per la finale del Campionato Italiano Neo Pro;
  2. stipulare un contratto con un procuratore sportivo tesserato alla FPI.

Al raggiungimento dei requisiti indicati è facoltà del pugile Neo Pro chiedere il passaggio a pugile Pro. Il limite massimo di incontri disputabili con la qualifica di pugile Neo Pro è fissato nel numero di 20 (venti).

TECNICI SPORTIVI

I Tecnici Sportivi e i Maestri possono assistere all’angolo pugili Pro e pugili Neo Pro; Gli Aspiranti Tecnici possono assistere all’angolo i pugili Neo Pro in via autonoma ed i Pugili Pro solo congiuntamente ad un Tecnico Pro o ad un Maestro.

I Tecnici Sportivi devono rinnovare il tesseramento annuale alla FPI e l’adesione annuale alla Lega Pro Boxe per poter svolgere l’attività.

La Lega Pro Boxe organizzerà corsi di aggiornamento e specializzazione per tecnici sportivi d’intesa con il comitato esecutivo del settore tecnici della FPI.

 

PROCURATORI DI PUGILI

 

Nessun contratto fra pugile pro e procuratore può superare la durata di anni tre e non è previsto un minimo di durata.

Qualsiasi controversia tra un Pugile Pro e un procuratore nascente da, o connessa a, un contratto di procura sarà decisa dalla FPI secondo quanto previsto dallo Statuto Federale.

Gli esami per l’ottenimento della qualifica di Procuratore di Pugili sono tenuti dalla Lega Pro Boxe che ne gestisce tempi e modalità. La tassa per la partecipazione alla prova d’esame di Euro 150,00 deve essere versata direttamente alla Lega Pro Boxe come riportato sul modulo di iscrizione che si trova all’interno della sezione modulistica del sito della Lega Pro Boxe.

OPERAZIONI DEL PESO

 

Negli incontri senza titolo in palio il peso deve essere effettuato almeno 8 ore e mai oltre le 48 ore prima dell’incontro. In occasione di riunioni miste organizzate da ASD e Organizzatori Junior, le operazioni di peso devono terminare dalle 2 alle 12 ore prima dell’inizio della manifestazione. Nei casi sopra indicati il limite di peso, salvo diverso accordo, si intende corrispondere a quello della categoria di peso in cui i pugili sono classificati, con una tolleranza di 500 gr (cinquecento).

Negli incontri validi per i campionati d’Italia, il peso e la visita medica debbono obbligatoriamente avere luogo massimo 36 ore prima dell’inizio della riunione, nelle modalità previste dalla legislazione vigente. Ove il campione o lo sfidante superassero il limite di peso della categoria, hanno diritto ad una seconda pesatura entro 120 minuti dalla prima. E’ fatto divieto ai pugili di utilizzare saune e bagni simili tra la prima e la seconda pesatura.

 

 

TITOLI ITALIANI

 

Sono esclusi dalla designazione di sfidante ufficiale o co-sfidante quei pugili che non abbiano disputato almeno un match nella categoria di peso per cui il titolo di campione d’Italia è messo in palio.

Sono esclusi dalla designazione anche i pugili inattivi da oltre 9 mesi.

La comunicazione dell’accordo a trattativa privata tra i procuratori dei pugili designati per il titolo, deve essere inviata alla Lega Pro Boxe accompagnata dai relativi contratti di ingaggio debitamente compilati e firmati dalle parti.

Il termine per lo svolgimento del match aggiudicato a mezzo asta o per trattativa privata, deve avvenire entro 90 giorni, fino alla domenica successiva.

Campione d’Italia sfidante al Titolo d’Europa o del Mondo

Il campione italiano o lo sfidante ufficiale al titolo italiano designato challenger per i Campionati del mondo, d’ Europa, dell’ Unione Europea, Intercontinentali, Internazionali e Silver delle sigle riconosciute dovrà optare tra la disputa di uno dei suddetti titoli internazionali e il mantenimento del titolo di campione italiano o della qualifica di sfidante ufficiale. Tale disposizione si applica:

1.      anche in caso di difesa volontaria dei titoli internazionali;

2. quando il match valido per il titolo italiano non sia ancora stato inserito nella programmazione del calendario televisivo della Lega Pro Boxe.

Qualora il pugile optasse per la disputa di uno dei suddetti titoli internazionali, sarà dichiarato decaduto dal titolo di campione italiano o dalla qualifica di sfidante ufficiale quando:

  1. la F.P.I. o la Lega Pro Boxe ricevano comunicazione scritta da parte dell’Ente Internazionale contenente l’avvenuta designazione del pugile quale challenger per i predetti titoli;
  2. il procuratore del Pugile e l’organizzatore abbiano raggiunto e depositato l’accordo avente ad oggetto l’incontro internazionale entro 30 (trenta) giorni dalla data della designazione a challenger.

DIMENSIONI DEL QUADRATO

I lati del quadrato (entro le corde) devono avere una lunghezza minima di m. 4,90 (non più 5,50) e massima di 6,10.

AUTORIZZAZIONI TECNICHE

Ricordiamo che per la concessione delle autorizzazioni tecniche tra pugili pro tesserati alla FPI e pugili stranieri e tra pugili pro tesserati alla FPI si fa riferimento attualmente alle classifiche di Boxrec seguendo i seguenti criteri:

UOMINI

Per incontri tra tesserati FPI e stranieri: max 400 posizioni in classifica mondiale (*)

Per incontri tra tesserati FPI: max 200 punti di differenza in classifica italiana (*)

DONNE

Per incontri tra tesserate FPI e straniere: max 50 posizioni di differenza in classifica mondiale (*)

Per incontri tra tesserate FPI: max 40 punti di differenza in classifica mondiale (*)

(*) anche in diverse categoria di peso.

Dilettanti:Torneo Italia Alberto Mura dal 22 al 24 maggio al Seven Sporting Club di Savignano sul Rubicone

 

APPUNTAMENTO CON LA BOXE NAZIONALE GIOVANILE
Oltre 90 società e circa 130 atleti partecipanti: finali previste per domenica 24 ore 14.00

La  Federazione Pugilistica Italiana , in collaborazione con la Ring Side Boxing Club Rimini e con il Patrocinio del Comune di Savignano Sul Rubicone, ha organizzato per i giorni 22-23-24 maggio il “Torneo Italia - A. Mura”.

Si tratta di una competizione pugilistica giovanile (under 18) di interesse nazionale, ad ingresso gratuito ed in programma presso la struttura Seven Sporting Club di Savignano Sul Rubicone.

Circa 140 gli atleti partecipanti alla manifestazione appartenenti a ben 90 società pugilistiche provenienti da tutta Italia, isole comprese, per un numero totale tra atleti, preparatori atletici ed allenatori, di circa 260 persone che daranno vita al prestigioso Torneo sul Ring predisposto per l'occasione al Seven Sporting Club di Savignano, per la tre giorni completamente dedicata al pugilato nazionale giovanile.

Riferimenti  per questa kermesse  dilettantistica i maestri Morelli Gian Maria e Daniel Scarpellini dell’ASD Ring Side Boxing Club Rimini.

Alla luce dell’alto numero di partecipanti, il “Torneo Italia” sarà articolato in 25 gironi circa, in doppia sessione sia venerdì che sabato (quarti di finali e semifinali), con le finali previste per domenica 24 maggio dalle ore 14.00. L'ingresso al Palazzetto Seven Sporting Club di Savignano Sul Rubicone sito in via Della Resistenza, n. 31 (FC) in occasione della manifestazione è libero e gratuito in tutte le giornate di gara per tutti i curiosi che volessero assistere agli incontri in programma.

Per Info: 331 40 93 060

Nel dettaglio:

-         Venerdì – quarti di finale

Sessione mattutina              inizio ore 11,00

Sessione pomeridiana       inizio ore 14,30

-         Sabato - semifinali

Sessione mattutina              inizio ore 11,00

Sessiuone pomeridiana     inizio ore 14,00

-         Domenica – finali

Inizio ore 14,00

Domani la presentazione di Noisiamoenergia-Forza,passione,energia

Martedì 12 Maggio Ore 11.30 la Conferenza Stampa di Presentazione della Campagna #noisiamoenergia promossa da EnergeticSource in collaborazione con FPI, Fiba e FIPE

La Federazione Pugilistica Italiana insieme alla Federazione Italiana Badminton ed alla Federazione Italiana Pesistica in collaborazione e con il sostegno di Energetic Source lanciano verso Rio 2016 la Campagna di Comunicazione #NOISIAMOENERGIA - Forza, Passione, Energia”, finalizzata alla diffusione della cultura dello sport e dell’attività motoria a partire dal concetto di “Team”, in linea con il Piano Nazionale per la Promozione dell’Attività Sportiva 2014-2015 della Presidenza del Consiglio.Campagna che sarà presentata all'interno di una conferenza stampa, che avrà luogo a Roma martedì 12 maggio alle ore 11.30 presso la Sala Auditorium del Palazzo delle Federazioni di Viale Tiziano 74. Forza, Passione e Energia al servizio della diffusione della cultura dello sport e dell’attività motoria: questo è lo slogan di #noisiamoenergia. Correttezza, Trasparenza, Eticità e Affidabilità sono i valori in cui Energetic Source crede ed investe quotidianamente e attraverso i quali intende promuovere progetti di responsabilità sociale  per creare un valore condiviso sul territorio.   Lo sport diventa quindi il veicolo primario per tradurre sul campo questi valori attraverso il rispetto delle regole, l’esercizio di un sano e corretto stile di vita e l’integrazione sociale basata sul superamento di qualsiasi tipo di barriera. Non a caso tre discipline sportive notoriamente individuali, scelgono di ripartire dal concetto di squadra abbracciando la campagna #noisiamoenergia per farsi portavoce di messaggi importanti in virtù di una sinergia tra Federazioni certamente innovativa.   La campagna accompagnerà le Nazionali delle singole Federazioni nel percorso di avvicinamento alle prossime Olimpiadi promuovendo la Maglia Azzurra in diversi eventi sportivi e culturali su tutto il territorio italiano.
Patrocini e Partner Sociali: CONI - Roma Capitale - Assessorato alla Scuola, Sport, Politiche Giovanili e Partecipazione, Comune di Assisi, Università di Roma Tor Vergata, Rimini Wellness 2015, Taormina Film Festival, ActionAid, Intersos, We World Onlus, Osservatorio Nazionale Bullismo  e Doping; Sport Senza Frontiere Salvabebè Salvamamme Onlus.  
Al'evento presenzieranno Autorità del mondo dello Sport, i presidenti delle tre Federazioni e Campioni delletre discipline: Roberto Fabbricini (Segretario Generale CONI), Carlo Mornati (ViceSegretario Generale CONI e Resp. Preparazione Olimpica), Antonio Urso (FIPE), Alberto Brasca (FPI), Alberto Miglietta (FIBa). Hanno confermato la loro presenza anche diversi campioni e allenatori come Roberto Cammarelle, Pugilistica; Emanuele Renzini, Responsabile Tecnico della Nazionale Femminile Italiana di Pugilato; Giulia Fiorito, atleta Badminton #ProgettoGiovani duemila20e24; Luca Crippa Team Manager Nazionale Badminton Giovanile; gli atleti del Collegio Permanente Senior della FIPE Genny Pagliaro e Mirco Scarantino, gli atleti del Collegiale Permanente Giovanile FIPE ed i Tecnici  dello Staff Angelo Mannironi, Giovanni Scarantino, Massimiliano Rubino e Alessandro Ganzini.

La gloriosa Forza e Coraggio 1870 di Milano è su internet

COMUNICATO STAMPA

 

30 aprile 2014: la palestra di pugilato Forza e Coraggio 1870 Boxe Milano è su internet!

La Forza e Coraggio 1870 Boxe Milano rilancia la sua immagine con un nuovo sito internet, pensato per tutti coloro che desiderano rimanere informati sulle novità della palestra di pugilato.

I corsi, i maestri, le news, i successi dei pugili, i video degli allenamenti… tutto a portata di click!

La S.G.M. Forza e Coraggio 1870 Boxe Milano è una gloriosa realtà dello sport meneghino, tanto da essere premiata dal CONI con il Collare d’ Oro e La Stella D’Oro al merito Sportivo, e dal Comune di Milano con l’Ambrogino d’ Oro.

Fondata nel Maggio del 2003 dal Maestro di Pugilato Vincenzo Ciotoli e dall’avvocato Marco Scansani, consigliere della Società Milanese, la Forza e Coraggio1870 Boxe Milano porta il pugilato nella polisportiva che vanta più di cento anni di storia, con programmi di allenamento mirati per amatori o agonisti.

Una palestra che ha fatto e fa la storia del pugilato, oggi ancora più vicina al pubblico milanese, grazie a un sito internet di facile utilizzo e dal grande impatto visivo!

S.G.M. Forza e Coraggio Boxe 1870 Boxe Milano

Tel 02.5692398

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.