Ultime Notizie

Continua l'enigma Rigondeaux

 

I PESI SUPERGALLO

 

CAMPIONE DEL MONDO: GUILLERMO RIGONDEAUX

MIGLIOR TECNICA: GUILLERMO RIGONDEAUX

MIGLIOR PICCHIATORE: JONATHAN GUZMAN

LA DELUSIONE DELL'ANNO: NONITO DONAIRE

LA SORPRESA DELL'ANNO: JESSE MAGDALENO

LA PROMESSA: REY VARGAS

DA TENERE D'OCCHIO: GAMAL YAFAI

IL MATCH DELL'ANNO: CARL FRAMPTON W 12 SCOTT QUIGG

IL MATCH CHE VORREMMO VEDERE: GUILLERMO RIGONDEAUX-JESSE MAGDALENO

Rigondeaux in attacco

 

La situazione dei supergallo è abbastanza paradossale e non certo più florida come un tempo. Abbiamo un campione del mondo che è stato anche due volte olimpionico, un cubano come Guillermo Rigondeaux(foto) che è un vero artista del ring ma che un po' ha molte pretese lui, un po' non piace al pubblico statunitense e un altro po' non molti accettano di incontrare. Siamo arrivati al paradosso che Rigondeaux, che tra l'altro ha ormai 36 anni, ha combattuto solo una volta nel sottoclou di una riunione inglese!  Se non altro in febbraio il cubano sarà sfidato dal messicano Moises Flores che è un pugile imbattuto e vedremo a che punto si trova il campione. Alle sue spalle si è fatto largo il californiano Jesse Magdaleno, fratello d'arte di Diego e non solo. Pochi si aspettavano potesse battere Nonito Donaire eppure ciò è avvenuto complice lo scadimento de filippino che secondo noi è ben lontano dal pugile di una volta e costituisce la delusione dell'anno. Donaire si è molto lamentato del verdetto ma aveva torto, in ogni caso Magdaleno è govane e può e deve ancora migliorare anche se noi spereremmo di vederlo contro Rigondeaux. Come promessa abbiamo segnalato il messicano Rey Vargas, uno che picchia duro e lo ha dimostrato contro Alexander Munoz. Presto Vargas sfiderà l'inglese Gavin Mc Donnell e crediamo vincerà. Come potenza ci sembra che il migliore sia Jonathan Guzman che ha sempre vinto prima del limite, è un dominicano di 27 anni che però l'ultimo giorno dell'anno è andato in Giappone a farsi battere dal fino allora più o meno sconosciuto Yukinori Oguni che ora è uno dei pugili meglio classificati. Non possiamo dire che la categoria non abbia sofferto il passaggio alla categoria superiore dei vari Santa Cruz, Quigg, Frampton, tanto è vero che la scelta del match più importante riguarda proprio questi due ultimi che si sono incontrati nell'anno a questo peso prima di migrare. Troviamo quindi in alta classifica pugili abbastanza stagionati come il messicano Hugo Ruiz o il giapponese Shingo Wake per tacere del 36enne namibiano Paulus Ambund o del venezuelano Nehomar Cermeno che di anni ne ha ben 37 Il gruppo dei pugili tuttora imbattuti comprende il filippino Genesis Servania, il ghanese Dagboe, il fratellino De La Hoya sempre protettissimo, e l'inglese Gavin Mc Donnell. Da tenere sicuramente d'occhio l'inglese Gamal Yafai che riteniamo saprà farsi strada come il fratello Khalid che è nei supermosca.