NonSoloBoxe

Notizie curiose, particolari, ci sono sempre state e sono legate ad ogni sport. Nel 1991 la Svezia andò a giocare il playoff di Coppa Davis nelle Filippine. Magnus Larsson, tennista talentuoso, ma molto bizzarro, partì con un paio di borse, ma si dimenticò le scarpe. Larsson a Manila vagò alla ricerca di un paio di scarpe numero 48, ma non le trovò. Il suo sponsor giunse in aiuto dello svedese poche ore prima del suo match di singolare. Nel 1996 David Coulthard, allora pilota della McLaren, smarrì il suo casco. Schumacher gli prestò il suo casco di riserva, cosa che non andrebbe mai fatta, secondo una legge non scritta che vige in Formula 1. Quel Gp di Montecarlo durò meno di trenta secondi per il tedesco!

Maglie - Lo scorso novembre l’Uruguay di Cavani è andato a giocare in Colombia un match valido per le Qualificazioni Mondiali 2014. Poche ore prima dell’incontro tutti gli organi di informazione mondiali hanno dato una notizia a proposito di quel match. Secondo un’agenzia l’equipaggiamento tecnico della ‘Celeste’ era stato smarrito durante il trasferimento da Panama alla Colombia. Molti si chiedevano come avrebbero fatto a giocare i calciatori uruguaiani. C’era addirittura chi ipotizzava che Cavani e compagni avrebbero potuto giocare con la maglia del Junior de Baranquilla, squadra locale che ha la maglia celeste. Quell’ipotesi era campata in aria perché, se la notizia fosse stata vera, il problema si poteva risolvere acquistando diciotto maglie dell’Uruguay in uno dei megastore di Baranquilla. Ma la notizia purtroppo era falsa.

Aerei - Negli ultimi mesi molto spesso tanti mezzi d’informazioni hanno ripreso notizie fasulle che sembravano verissime. Lo scorso maggio si è detto che i tifosi dell’Athletic Bilbao invece di volare verso Bucarest per andare a seguire la loro squadra in campo nella finale di Europa League avevano sbagliato itinerario ed erano volati verso Budapest. Dopo un paio di giorni si è scoperto che quella notizia non era vera. Il giorno dopo la prima semifinale di Euro 2012 che la Spagna vinse ai rigori contro il Portogallo tutti scrissero che Cristiano Ronaldo aveva perso l’aereo che riportava i portoghesi a casa, perché in aeroporto si era fermato ad acquistare un pezzo di pizza. La notizia ripresa sempre da tutti gli organi d’informazione si era rivelata una bufala. Perché l’attaccante del Real Madrid quell’aereo lo aveva preso regolarmente.