Ultime Notizie

Il texano favorito a New York

Dei due gemelli Charlo, Jermell e Jermall, Jermell è quello che si è fatto notare per primo e sembrava essere quello destinato a una carriera forse più luminosa. In seguito le cose si sono livellate, anzi è stato Jermall forse a sopravanzarlo nell'impressione generale avendo ottenuto prima una vittoria molto importante, su Austin Trout, e possedendo una potenza che sembra essere maggiore. Mentre Jermall è classificato secondo nella classifica dei pesi superwelter del Transnational Boxing Rankings Board (ma sembra in procinto di salire nei pesi medi) Jermell si trova in quinta posizione e sabato al Barclays Center di New York difende il titolo di sigla WBC conquistato nell'ultima uscita contro il fragile figlio d'arte John Jackson. Lo sfida un avversario che ha 5 anni più di lui, Charles Hatley, 31enne della Florida (Charlo è texano) che si è guadagnato questa possibilità andando a battere prima del limite in Australia il veterano Anthony Mundine. Hatley non ha alle spalle una carriera stellare non avendo nessun nome di gran rilievo fra gli avversari sconfitti e la sola battuta d'arresto è arrivata con Lanardo Tyner, non un pugile di primissimo livello. C'è anche un pareggio con tale Chris Chatman. Potremmo dire che sembrava più forte da dilettante dove è stato campione nazionale e ha mancato di poco la partecipazione alle Olimpiadi di Pechino del 2008. 

Charlo prima di Jackson ha battuto pugili come Rosado, Martirosyan e il troppo spremuto e vecchio Alcine ed è un pugile che ha una boxe molto brillante, braccia veloci e ottima tecnica, forse non un gran pugno. Ha un po' di vantaggio in altezza e allungo sull'avversario e questo renderà l'impresa di Hatley ancora più difficile. Dalla sua parte Hatley sembra avere maggiore potenza per cui Charlo farà bene a non prenderlo sotto gamba anche perché questa per l'uomo della Florida è l'occasione della vita. E' prevedibile una vittoria di Charlo in una categoria alla disperata ricerca di una vera identità visto che Saul Alvarez sembra destinato a salire di peso.